Il riso abbonda sulla bocca degli stolti?

Il riso abbonda sulla bocca degli stolti?

IL RISO ABBONDA SULLA BOCCA DEGLI STOLTI?

Come utilizzare la risata per migliorare la tua accoglienza

 

Quante volte hai apprezzato il sorriso sul volto di chi ti accoglie in hotel o fa la guida durante un’escursione?
E quante volte davanti ad una persona che ride hai iniziato a ridere anche tu?
Come ti senti dopo aver riso di gusto?

 

La risata nella nostra società 

Nella nostra società la risata per gli adulti non è accettata se non in condizioni specifiche: davanti ad un film comico o ad una barzelletta, in occasioni particolari con persone con cui si ha confidenza. I bambini ridono circa 400 volte in un giorno, gli adulti non vanno oltre le 10-15 volte.
Ridere troppo vuol dire non essere “seri”. Eppure la serietà non ha nulla a che fare con la risata. Chopin diceva “chi non ride non è una persona seria”.

L’epigenetica, il benessere e la risata

I monaci buddisti già 5.000 anni fa meditavano attraverso la risata, esiste la raffigurazione di un Budda che ride. Numerosi studi scientifici negli ultimi anni hanno dimostrato che la risata è una delle abitudini che permettono la modifica dei geni tumorali e che aiutano nella cura di malattie cardiovascolari e degenerative. 

Secondo l’epigenetica, la scienza che studia il codice che governa il nostro DNA, le pratiche di risata inibiscono i geni responsabili della sintesi delle proteine dello stress e dell’infiammazione. E’ inoltre stato studiato che la risata attiva i neurotrasmettitori del piacere (dopamina, ossitocina, serotonina ed endofina) a scapito del cortisone (ormone dello stress). I benefici biochimici della risata si trasformano velocemente in cambiamenti psicologici in termini di atteggiamento nei confronti degli eventi della vita e di miglioramento delle relazioni con gli altri.

La risata per migliorare l’accoglienza turistica

Se la scienza giustifica in maniera così chiara l’importanza della risata nella vita di una persona, pensiamo al momento della vacanza.
Quando sei in vacanza desideri che tutto sia perfetto e le persone sorridenti fanno parte di questo scenario modello.
Nell’accoglienza turistica da sempre si afferma che il sorriso sia una caratteristica fondamentale e nei diversi corsi presenti sul mercato si afferma “bisogna sorridere sempre”.
 Oggi voglio andare oltre e chiederti: se hai una giornata storta, se hai dei pensieri in testa come fai a sorridere? E perchè un tuo cliente dovrebbe giustificarti se non sorridi? Sappi che il tuo stato d’animo modifica il tuo atteggiamento alla giornata e alle relazioni.
La risata di cui ti sto parlando non è dunque provocata da eventi esterni, non è provocata da una situazione di gioia temporanea. La risata che ti permette di “essere accogliente” è una risata che puoi allenare quotidianamente e che viene da te stesso.

 

La risata incondizionata, di derivazione yogica, è una tecnica che prevede il semplice atto del ridere senza motivo, come se fosse un esercizio fisico. Ridere senza motivo almeno 10 minuti al giorno è un allenamento molto utile per la gestione del tuo stato d’animo e la riuscita della tua accoglienza.

Come farlo? A breve pubblicherò un post nel quale puoi saperne di più.

 

Ti lascio per ora con una riflessione.
Le emozioni positive sono contagiose, quelle negative anche. La domanda che ti faccio è: di fronte a te vorresti una persona che ride o che piange?

Vuoi sapere come cogliere una NUOVA OPPORTUNITÀ​?
Hai un PROBLEMA URGENTE da risolvere?

Contattaci ora!

*una consulenza telefonica della durata massima di 30’

Chiudi il menu